La terza crisi

“I responsabili del disastro mondiale della prima crisi finanziaria, che sta mettendo in seria difficoltà economie come quella greca, portoghese, spagnola e italiana, hanno cavalcato irresponsabilmente il capitalismo finanziario, costringendo i governi a racimolare somme esorbitanti, di un ordine di grandezza superiore a quelle che sarebbero sufficienti a risolvere diverse emergenze ambientali a livello planetario. Le cifre parlano chiaro: in pochi mesi sono stati raccolti 4000 miliardi di dollari per salvare il sistema bancario mondiale, quasi tre volte il PIL italiano, con il risultato che il debito pubblico è esploso e oggi ci troviamo dentro la seconda crisi, quella economica.”

E la terza? Crisi ecologica. Come indica Danilo Bonato, manager appassionato di scrittura e problematiche ambientali, è necessario il fattore “E”: e come “equilibrio”, tra pianeta e uomo, tra stato e privati, tra economia ed ecologia.

Le crisi sono annodate insieme, bisogna partire dall’ultima per poi, a ritroso, sciogliere tutte le altre.

[Libro • La Terza Crisi]

Advertisements

About Green Addict

Sustainable living coach. Green talent scouting. Social & Sustainable entrepreneurship.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s